Il_tramonto_delle_aquile Il tramonto delle Aquile

“Il tramonto delle Aquile” è un romanzo storico, il protagonista è Manfredi di Svevia, figlio di Federico II, che racconta in prima persona la sua vita sin dall’adolescenza alla corte del padre, dove la competizione tra i figli dell’imperatore è molto forte. Manfredi, la cui vita è segnata da un’antica profezia, incarna gli ideali paterni, scontrandosi con la complicata vita di corte, dove intrighi, lotte per la supremazia tra papato e impero portano alla scomunica di Federico II.

Onore, lealtà e coraggio sono le doti di Manfredi che, dopo la morte dell’Imperatore, lotta duramente contro il papa, riconquistando il regno di Sicilia e di Puglia e consegnandolo al geloso fratello Corrado, legittimo erede. Dopo la morte di Corrado, egli diventa il capo indiscusso dei Ghibellini e attua importanti riforme che migliorano l’economia, quando il nuovo papa è determinato a eliminare il suo dominio. Il mago è testimone di ogni evento a corte, dove l’amore di Manfredi per la nuova sposa e la felicità finalmente raggiunta vengono offuscate dall’invasore Carlo D’Angiò.

Nel 2017, con “Il tramonto delle aquile” concorre al premio letterario nazionale Nicola Zingarelli IX edizione 2016, vincendo il premio speciale della giuria.